Friday, September 16, 2016

Rosetta: il nuovo album di Vangelis - Press Review

Il 23 settembre 2016 uscirà il nuovo album di Vangelis: si intitola "Rosetta" ed è ispirato all'omonima missione spaziale.

Di Domenico Martines - Copyright http://it.blastingnews.com/

Vangelis

Il 23 settembre 2016 uscirà il nuovo album di #vangelis, "Rosetta", con etichetta Decca, dopo 15 anni dall'ultimo album in studio ("Mythodea: Music for the Nasa Mission: 2001 Mars Odyssey" del 2001).
Questo nuovo lavoro, che contiene tredici brani, è inspirato alla missione spaziale Rosettainiziata nel 2004 (la sonda ha impiegato dieci anni per arrivare e atterrare il 14 novembre 2014 sulla cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko) e che secondo l'ESA(European Space Agency) si concluderà il prossimo 30 settembre in coincidenza con l'uscita dell'album.

L'artista greco ha dedicato questo album a tutti quelli che hanno partecipato alla realizzazione di questa missione, dichiarando inoltre che questo album è come "una suite di #Musicainterconnessa" e per lui "mythology, science and space exploration... were always connected somehow with the music I write" (la mitologia, la scienza e l'esplorazione dello spazio... sono stati sempre collegati in qualche modo con la musica che scrivo).

Evangelos Odysseas Papathanassiou in arte Vangelis, è un compositore, polistrumentista greco di musica elettronica e new age in attività dal 1961, quando fonda il gruppo pop ForminxNel 1968 fonda in Francia il gruppo rock progressivo degli Aphrodite's Child, con Demis Roussos e Loukas Sideras. La sua carriera solista inizia nel 1973 con il primo album "Earth", da qui prosegue l'ascesa dell'artista con tre album che rimarranno nella storia della musica tra i suoi più famosi come "Heaven and Hell" del 1975, "Spiral" del 1977 e "China" del 1979.



Ha collaborato con tanti artisti, tra cui Jon Anderson (cantante degli Yes), con il quale ha pubblicato diversi dischi, ha arrangiato alcuni brani di artisti italiani comeRiccardo Cocciante, Claudio Baglioni, Milva, Patty Pravo, Krisma.
Ha scritto diverse colonne sonore per film memorabili, come "Momenti di Gloria" con cui vinse l'Oscar nel 1982, "Blade Runner", "1492: La conquista del paradiso", "Antarctica", "Missing" e "The Bounty".

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO


New Dada, Rokes e Corvi: quelli che suonavano il Beat

Il ritmo italiano di cinquant’anni fa sarà protagonista di una due giorni «vintage» nel locale di via Bovisasca

di Daniela Zacconi - Corriere Milano


i New Dada oggi«Beat» come il battito dell’esistenza, come il ritmo che cinquant’anni fa - direttamente dall’Inghilterra - conquistò la scena italica prima con le cover britanniche virate in italiano, poi con nuove sonorità peculiarmente «made in Italy».

Quel movimento culturale noto come «Beat Italiano», a cinque decenni dai primi passi, è festeggiato sabato e domenica nella bella cornice dello Spirit de Milan.

Un evento musicale e di costume la cui locandina è ricca di presenze: da The Five Four ai Mads, Gian Pieretti, Franco Serena & Ranger Sound, i New Dada, i Rokes e i Corvi, ma anche band giovani che hanno saputo traghettare lo spirito Beat nel nuovo Millennio come i Re-Beat e i Rudi.
«Insieme al Comitato 66 abbiamo deciso di ospitare queste celebrazioni - racconta Luca Locatelli, ideatore e coordinatore del locale di via Bovisasca -. Certo, in parte sarà anche un’operazione venata di nostalgia.
Ma sarà soprattutto un viaggio fatto di musica, incontri e racconti. I protagonisti del Beat hanno insegnato a vivere alle generazioni successive e hanno ancora storie formidabili su quegli anni.
Un gruppo di giornalisti (fra gli altri Roberto Caselli, Enzo Gentile e Claudio Scarpa, ndr ) animerà il dibattito “Cos’è ancora (il) Beat?”».

LEGGI L'ARTICOLO SU CORRIERE MILANO


Wednesday, August 10, 2016

I Krisma ispirano La Vague – Pop Mirage (Mia Records 2016)

Copyright by Musicalnews

Vagamente ispirati da Krisma ed Eurythimics, il duo Francesca Pirami ed Alessandro Corsi pensa al lavoro di Enrico Ruggeri per Diana Est del 1982 e lo portano dove si muovono Le canzoni da marciapiede e 2 Pigeons.

.. con un ribaltamento, noi La Vague il miraggio lo proponiamo come metodo positivo per spostare il proprio punto di vista, per modificare le proprie aspirazioni..

Sperimentazione, campionamenti, Andy Warhols e le cantinacce fiorentine, dove 30 anni di osava andare oltre a quello che si ascoltava al Tenax, tra l'altro il titolo di quel brano di Diana Est che citavo all'inizio, scritto da Enrico Ruggeri e Stefano Previsti, 45 giri che sfondò 100 mila copie vendute, ha avuto una versione in inglese e d è stato riproposto da Ivan Cattaneo nel 2010 e due anni dopo dallo stesso Ruggeri.

Ma qui non dobbiamo fare la storia di una epoca o di un genere musicale, ma presentarvi un disco come Pop mirage che è una sferzata di idee che una volta avremmo definito new wave per poi essere accusati di promuovere la musica da discoteca. Biograficamente è il terzo album di un duo di creativi, il cui scopo è quello di ..liberare idee e visioni .. .e l'operazione riesce abbastanza, valorizzando soprattutto l'aspetto comunicativo e teatrale di un progetto che è sicuramente coraggioso, anacronistico, fuori dagli schermi. Abbiamo sempre parlato di come questo terzo millennio ci stai presentando (dalle major all'underground, dalle capitali della cultura alle periferie multietniche) dischi che non graffiano o che si adeguano ad un trend di moda.

READ THE FULL ARTICLE


Maurizio Arcieri - I Giochi del Cuore (1972)


Maurizio Arcieri (Krisma) - "Cinque Minuti e Poi.." al Festivalshow di Vicenza (2007)


KRISMA - Melonarpo - Fusolab 2.0 - Roma-12-04-2013 HD


KRISMA - miami- Fusolab 2.0 - Roma-12-04-2012 HD


Krisma - Peggy Guggenheim


 

Biography - Records - Press & Memorabilia - Videos - Photos - Podcast - Links - Contacts - Newsletter - Live - Krisma News & Blog - Site Map

© 2011 Mind Lounge

Designed by MarXel